The Logic of Risk
 <i>Edamus, bibamus, </i><i> gaudeamus! </i>
 <i>Edamus, bibamus, </i><i> gaudeamus! </i>
  • © 2022 Pasquale Cirillo 0

Edamus, bibamus, gaudeamus!

L'un des sens

A pochi passi dalla gotica Notre-Dame rivestita di gargoyles, in una piacevole stradina del centro di Digione, si trova l'ingresso alla corte del piccolo L'un des sens, un ristorante di cui mi sono innamorato.
Si può cenare all'esterno tra bei vasi di fiori, o all'interno in una stanza magnifica, abbellita dalla storica pietra gialla tipica della zona, grandi colonne di legno e un imponente camino (avrei scelto un altro pavimento nel rifacimento, ma una volta a tavola passa ogni istinto critico).
La cucina è a vista, e un piccolo e affiatato gruppo di chef in nero s'indaffara per soddisfare la clientela.
I piatti guardano alla tradizione, anche se l'innovazione non manca, soprattutto negli antipasti e nelle presentazioni.
Qualità delle materie prime eccellente, sapori decisi e perfettamente bilanciati. Bellissimi i piatti (intendo proprio le stoviglie) usati per le portate.
Carta dei vini interessante, massimamente dedicata alla meravigliosa Borgogna.
Servizio professionale e giovane.
Animali ben accetti.

Piatto consigliato: il pescato del giorno + la composizione di fragole, vaniglia e cioccolato rosa.

Dove: 3 Rue Jeannin, 21000 Dijon
Prezzo: €50-70 (30 a pranzo)
Voto: 8.5/10

Visiting this website, you accept its policies about cookies and privacy. More details can be found here.

Follow me on Twitter