The Logic of Risk
 <i>Edamus, bibamus, </i><i> gaudeamus! </i>
 <i>Edamus, bibamus, </i><i> gaudeamus! </i>
  • © 2021 Pasquale Cirillo 0

Edamus, bibamus, gaudeamus!

Americano

Friend Of A Farmer

Il Friend Of A Farmer è un locale famoso per il brunch quotidiano, che è in effetti molto interessante.
La cucina offre classici americani, con qualche rimembranza inglese d'antan. Presente anche qualche opzione più salutista. Il menù serale dà ancora più spazio al comfort food.
La materie prime utilizzate sono di ottima qualità, e c'è un'attenta selezione dei fornitori.
Tende a essere un posto un po' rumoroso, specie nel fine settimana.
Molto consigliata la prenotazione, anche se non è possibile prenotare per il brunch del weekend, quindi coda quasi assicurata.

Piatto consigliato: Chicken Pot Pie, Short Rib

Dove: 77 Irving Pl, 10003 New York
Prezzo: $30/60
Voto: 7.5/10

Gramercy Tavern

Bel locale, molto di moda e per il quale è fondamentale prenotare.
La cucina è americana con twist internazionale. Lo Chef Michael Anthony (una stella Michelin) rivisita e reinventa alcuni classici a stelle e strisce, con grande attenzione per le materie prime.
I piatti sono molto ben presentati, e mediamente sono gustosi; solo in un paio di occasioni ho trovato le combinazioni di sapori un po' forzate.
Servizio tendente all'insistente, con buona pace per la privacy.
Carta dei vini interessante.

Piatto consigliato: The Tavern Burger, Brick Pressed Chicken

Dove: 42 E 20th St, 10003 New York
Prezzo: $50/60
Voto: 7.5+/10

Olmsted

Bel locale in Prospect Heights, a Brooklyn; non molto grande, ma con un delizioso giardino sul retro. L'atmosfera è un po' posh.
Olmsted è un ristorante particolare, che combina alcuni classici della cucina americana con piatti di ispirazione internazionale. Il risultato è decisamente positivo.
Lo chef (Greg Baxtrom) si diletta in mix interessanti, e mostra una notevole bravura nel trattare le materie prime, con cotture e presentazioni accattivanti.
Si punta molto alle produzioni locali, fino ad arrivare all'autoproduzione. Molta attenzione ai fornitori.
Servizio puntuale e cortese.
Anche il brunch domenicale merita.

Piatto consigliato: Duck pastrami.

Dove: 659 Vanderbilt Ave, 11238 Brooklyn
Prezzo: $40/50
Voto: 7.5/10

Nino's

Staten Islands è il borough di New York meno visitato dai turisti. Per carità, non che nasconda queste grandi attrazioni, anzi, è piuttosto decadente, ma se il tempo lo permette, consiglio sempre una visita, per vedere un lato molto particolare e "provinciale" della Grande Mela (e la traversata col traghetto è comunque bella per una vista della città dall'acqua).
Staten Island è la vera Little Italy: è qui che abita la stragrande maggioranza degli italo-americani d'antan, motivo per cui i ristoranti italiani, o meglio italo-americani non mancano. E Nino's è uno di questi.
Da Nino's le porzioni sono enormi, come da cliché italo-americano, il cibo è ricco e unto (comfort food direbbero qui), certi abbinamenti piuttosto esotici per un italiano, ma l'esperienza merita.
Non aspettatevi un buon ristorante italiano, qui si mangia italo-americano, che è un'altra cosa, con tanto di errori ortografici e parole inventate nel menù: mozzarella en carrozza, spaghetti marrecchierre, penne alla vodka (sì, nel 2021), farfalle with meatballs. Insomma, ci siamo capiti.
Per completare il tutto, non è difficile imbattersi in scene da Jersey Shore, specie se ospitano un matrimonio come oggi è accaduto a me.

Piatto consigliato: chicken parmigiana.

Dove: 1110 Hylan Blvd, 10305 Staten Island
Prezzo: $40/50
Voto: 7+/10

Buttermilk Channel

Siamo a Brooklyn, al confine con l'affascinante quanto respingente quartiere di Red Hook.
Se cercate ottimi pancakes siete nel posto giusto. Quelli di Buttermilk sono, a mio avviso, tra i migliori a New York.
Il resto del menù è dedicato al più autentico comfort food americano, dal walnut sticky bun alla warm lamb salad, dal pollo fritto al classico burger.
Prenotare assolutamente o tocca la fila, in particolare per il Brunch del weekend.
Come da tradizione newyorkese fanno anche dei Bloody Marys che pare vadano a ruba, ma qui non dico nulla, perché li evito come la morte.

Piatto consigliato: Buttermilk pancakes + Warm lamb salad.

Dove: 524 Court Street, 11231 Brooklyn (NY)
Prezzo: $20/35
Voto: 7.5/10

Pig Beach

Pig Beach non è un ristorante, ma una smokehouse e barbecue joint a Brooklyn.
Unto e opulente, è il paradiso di chi ama la carne alla brace all'americana.
Le porzioni sono generosissime e le affumicature ottime.
Si mangia su banconi di legno, spesso c'è una fila interminabile.
Ma merita, merita decisamente.

Piatto consigliato: qualsiasi cosa sia "pulled."

Dove: 480 Union Steet, Brooklyn, NY 11231
Prezzo: $5/30
Voto: 8/10

Visiting this website, you accept its policies about cookies and privacy. More details can be found here.