The Logic of Risk
 <i>Edamus, bibamus, </i><i> gaudeamus! </i>
 <i>Edamus, bibamus, </i><i> gaudeamus! </i>
  • © 2021 Pasquale Cirillo 0

Edamus, bibamus, gaudeamus!

Saint-Oyen

La Meison de la Polenta

Uno dei primi ristoranti entrando in Italia dal Gran San Bernardo, nel piccolo borgo di Saint-Oyen. Perfetta sosta per chi viaggia.
La Meison de la Polenta è una tipica trattoria valdostana, e la parola "meison", in patoué valdotèn, sta lì a ricordarcelo.
Il locale è semplice e rustico, con belle pareti in pietra. Lo stabile si chiama Meison de la Polenta da molto prima che nascesse il ristorante; il nome nasce dal fatto che fu edificato da muratori delle valli valdostane, che venivano ripagati in piatti di polenta per sé e i propri familiari. La fatica di ergere certe mura si percepisce ancora.
Molto suggestiva la vista dal giardino.
Il menù offre ovviamente la polenta in diverse declinazioni, così come ottimi gnocchi casalinghi. Una lode particolare al tiramisù della padrona di casa.
Si mangia bene e si spende il giusto. Per niente male anche il vino della casa.
Servizio molto amichevole, che mette subito a proprio agio (bravi!).
Consiglio la prenotazione, dato che non è raro incrociare bus di turisti che occupano ogni posto occupabile.

Piatto consigliato: Polenta concia, tiramisù.

Dove: Rue du Grand Saint Bernard 1, 11014 Saint-Oyen (AO)
Prezzo: €20/30
Voto: 7+/10

Visiting this website, you accept its policies about cookies and privacy. More details can be found here.